Italian English French German Spanish

Iscriviti alla Newsletter

Tu sei qui:

Bioimpedenziometria

 

  • La Bioimpedenziometria è una tecnica che permette la valutazione della composizione corporea tramite la misura in continuo delle proprietà elettriche dei tessuti.
    Tramite la semplice apposizione di quattro elettrodi, il sensore dell’apparecchio misura i valori bioelettrici di:

    • Resistenza: misura dell’opposizione dei liquidi corporei al passaggio di una corrente elettrica
    • Reattanza: opposizione di un condensatore, in questo caso le cellule, al passaggio di corrente alternata
    • Impedenza: l’opposizione complessiva di un conduttore (corpo umano) al passaggio di corrente alternata
    • Angolo di Fase: il rapporto fra la Resistenza e la Reattanza.

    Con questi valori, combinati a dati quali età, sesso, peso ed altezza del paziente, è possibile ottenere un’analisi completa in grado di discriminare se le oscillazioni di peso sono imputabili a oscillazioni di liquidi, massa cellulare o massa grassa. In particolare, è possibile ottenere vari parametri:

  • Acqua extracellulare (ECW)massa magra bioimpedenziometria
  • Acqua intracellulare (ICW)
  • Massa cellulare (BCM)
  • Massa magra (FFM): tessuti + organi
  • Massa grassa (FM)
  • Massa muscolare (MM)
  • Metabolismo basale correlato alla massa cellulare.

Il corpo umano è costituito per circa due terzi da acqua, suddivisa nei compartimenti extra (ECW) e intracellulare (ICW). Uno stato di idratazione extra/intracellulare ben bilanciato è la prima condizione per un corretto funzionamento metabolico. L’acqua corporea costituisce la maggior parte della massa cellulare (BCM), che comprende tutte le cellule viventi ed è la componente metabolicamente attiva dell’organismo. Da essa si determina con grande precisione il metabolismo basale del paziente. Acqua e massa cellulare costituiscono la massa magra (FFM), dalla quale si può discernere anche la massa muscolare. La massa grassa (FM) invece è composta da lipidi, grasso essenziale e tessuto adiposo. A livello bioelettrico è un pessimo conduttore, poichè la sua struttura è pressochè priva di acqua. La scarsa conducibilità della massa grassa impedisce il flusso della corrente elettrica, perciò ipotizzando un’idratazione costante della massa magra, la massa grassa viene calcolata per differenza con il peso corporeo.

donna sdraiata

 

calorimetria

TEST CALORIMETRICO

sconti-e-promozioni

SCONTI E PROMOZIONI

prenota-una-visita

PRENOTA UNA VISITA

cosa-insegnamo

I NOSTRI INSEGNAMENTI

facebook twitter youtube g linkedin

canale-video

IL NOSTRO CANALE VIDEO